Telefono Vdent +39 011/06.82.258 Cellulare Vdent +39 344/29.01.449
Facebook Vdent Dentista Alpignano
‹ torna agli articoli del blog
Oggi vi parliamo dei problemi causati dai denti mancanti…

  

Ve lo confessiamo, vedere una bocca “incompleta” per noi dottori è un bel colpo al cuore!

Oggi vi parliamo dei problemi causati dai denti mancanti: ebbene sì, ci è capitato moltissime volte di incontrare pazienti convinti di avere una bocca in perfetta salute, nonostante avessero perso dei denti.
Ve lo confessiamo, vedere una bocca “incompleta” per noi dottori è un bel colpo al cuore!
E non solo, vi possiamo assicurare che spiegare a un paziente che un dente mancante “si vede” ma soprattutto “si sente” (pure se è di quelli dietro!), non è PER NIENTE una faccenda piacevole. 
Oggi chiariamo un po’ di punti a riguardo.
 
 
Perché un dente che manca è un problema?
 
Perdere un dente non è solo una questione di estetica.
Non è meno grave se succede con uno dei denti posteriori!
Perdere anche solo un dente può essere un grosso problema, può influenzare il modo in cui masticate, il modo in cui chiudete la bocca, la vostra postura e farvi venire mal di schiena e mal di testa…
Perdere un dente e non sostituirlo significa avere un vero e proprio “buco” in bocca: e cosa fanno gli altri denti? Si spostano e non si mettono per niente comodi…
Anzi, piegandosi e lavorando troppo, spesso si ammalano.
E indovinate come potrebbe andare a finire? Che cadono. Uno dopo l’altro.
 
Perdere un dente “dietro” è grave quanto perderne uno “davanti”?
 
Se possibile, potremmo dire che è pure peggio!
Andiamo con ordine: un dente rotto o mancante “davanti”, tra quelli che mostrate quando sorridete è, senza ombra di dubbio, motivo di vergogna e imbarazzo.
Ecco quindi che i pazienti corrono da noi, disperati, per risolvere la situazione.
Ci siamo accorti, però, che se il dente che manca sta “un po’ indietro” e quindi “si vede meno”, allora è più difficile che uno si spaventi.
La cattiva notizia è questa: “non tutto è oro quel che luccica”.
Sapevate che se perdete un dente di dietro la vostra masticazione si modifica e peggiora?
E lo sapevate che se masticate male digerite peggio?
Sì, se ve lo state chiedendo, quel maledetto bruciore di stomaco che avete sempre probabilmente è anche colpa del fatto che trangugiate bocconi interi!
Non è finita: un dente mancante, altri denti che si muovono… Significa che chiuderete la bocca in modo diverso: la vostra postura può cambiare, causando dolore alla testa, alle orecchie e alla schiena.
E infine, l’ultima brutta notizia, soprattutto per chi crede che un dente mancante dietro “non si veda”. Invece, si vede eccome: questa situazione fa perdere volume al vostro viso.
E cosa significa? In poche parole significa che avendo un ovale svuotato, il vostro volto avrà un aspetto più vecchio e più spento.
 
Volete sapere come la pensiamo noi? Che nessuno si merita una cosa del genere.
 
 
Esiste una soluzione?

Sì: l’“impianto”. Se lo scenario che vi abbiamo appena raccontato vi è sembrato orribile, la buona notizia è che non tutto è perduto. La soluzione esiste, e si chiama “impianto”: un impianto è una vite che viene inserita nel vostro osso (simulando la radice di un dente) su cui viene avvitata una corona (simulando il dente vero e proprio).
Ormai siamo pratici di luoghi comuni sugli impianti, ecco i più diffusi!


L’impianto è doloroso: falso!
Ebbene sì, l’impianto è un intervento breve, che causa un po’ di fastidio ma poco dolore.
Nulla che non possa essere risolto con un banale antidolorifico. A volte, non serve neanche quello.
 

Ho la parodontite, l’impianto non si può mettere: FALSISSIMO!
 
Come ci racconta il nostro Dottor De Agostini qui gli impianti sono nati apposta per ancorare le dentiere e far stare più comodo chi ha perso tutti i denti. La principale responsabile della perdita di denti è la parodontite, una malattia multifattoriale causata dai batteri. È un brutto nemico ma oggi si può vincere.
Curiosi di sapere come prevenire la parodontite? Leggete qui
 

L’impianto non si può fare, mi manca osso: falso!
 
Ecco un altro luogo comune da sfatare: esiste un tipo di chirurgia, che si chiama “rigenerativa” che si occupa proprio di ricreare tessuto osseo utile a poter mettere gli impianti. Se qualcuno vi ha detto che “non lo potete fare” per questo motivo, vi ha raccontato una bufala.
 
 
L’impianto costa meno all’estero: non lo sappiamo.
Ma sappiamo bene che poi pagherete il conto con gli interessi…
Qui occorre che vi parliamo in sincera e totale onestà: un impianto di qualità si paga.
Del resto, l’unico modo per pagare un impianto meno del suo valore è risparmiare sulla qualità dei materiali, sulla competenza dei dottori e sullo studio della situazione di ogni paziente e, non ultimo, sulla sicurezza e l’igiene degli strumenti.
Saremo sinceri: lavorare in modo poco professionale non ci interessa.
Per fare un lavoro male… Preferiamo non farlo. 

Ecco però che abbiamo elaborato un sistema di soluzioni per poter permettere a tutti di affrontare il proprio percorso di cura in totale serenità dal punto di vista economico!
Al vostro fianco ci sarà la nostra Angela, che discuterà con voi i tempi e i prezzi, elaborando non solo un piano che sia adatto alle vostre esigenze, ma occupandosi dalla A alla Z della gestione di queste pratiche. Sarà lei a seguirvi passo passo nella vostra prima visita gratuita, dove potrete anche, quando richiesto dal dottore, fare la panoramica dentale (sempre gratuitamente): scoprite qui come funziona!

 
Vi abbiamo incuriosito? Fateci tutte le vostre domande!
 
Siamo qui per voi, anche per rispondere ai vostri dubbi e perplessità.
Ci trovate in studio in Via Migliarone 2 ad Alpignano, tutti i giorni fino alle 20.
Lo studio è facilmente raggiungibile sia da chi abita qui in città, sia dalle vicine Pianezza, Collegno… E siamo a due passi anche da Druento e Caselette.
 
Oppure telefonateci! Vi aspettiamo!
 
 
 
Credits: Piccourtesy of Freepik
 
 
PRENDI UN APPUNTAMENTO

Vieni da noi e raccontaci di TE. Prenota una prima visita nella nostra clinica, è gratuita e senza impegno!







Accetta le condizioni della Privacy*
clicca qui per leggere le condizioni

Inserisci i caratteri che leggi nel riquadro

    qui